Il pROTAgonista tra le righe. Analisi teorica sulla musica di Nino Rota da concerto e per film

Dettagli

SaraGiustiCV img

Il pROTAgonista tra le righe. Analisi teorica sulla musica di Nino Rota da concerto e per film

 

Lo stile compositivo di Nino Rota è notoriamente eclettico, ma vive anche di tratti specificamente rotiani. Questa attenta analisi svela e definisce ciò che rende la Muisca di Nino Rota così accattivante e unica.
Il libro è divulgativo e discute una tesi originale e dimostrata con esempi. In Appendice vi è una gustosa intervista al Maestro Michele Marvulli, pianista, direttore d’orchestra e pupillo di Nino Rota.

Disponibile su:

 

RECENSIONI

1) LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO IL 23/04/2021

2) "È così difficile scrivere di musica in un modo che sia musicologicamente esatto e che ne riveli anche le qualità affettive intrinseche, ma Sara ci riesce apparentemente senza sforzo. Rota avrebbe sicuramente apprezzato la rivendicazione dell'idea che tutta la sua musica sia un unicum ed il riconoscimento che le sue composizioni siano allo stesso tempo deliziose e magistralmente sofisticate." Richard Dyer, Professore Emerito, King's College (Londra)

 

BIOGRAFIA

Alunna di Benedetto Lupo al Conservatorio di Monopoli e di Christopher Taylor alla University of Wisconsin-Madison, Sara Giusti ha vinto numerosi premi in competizioni pianistiche internazionali fin da giovanissima (fra tutti, il Premio Beethoven 2013 alla University of Wisconsin-Madison e il primo premio assoluto al concorso Igor Stravinskij 2003 di Bari). Sara svolge attività concertistica da solista e in formazioni da camera in Italia e all'estero. Artista eclettica, Sara dedica la sua ricerca musicologica all'opera del compositore Nino Rota, dalla quale è nato nel 2019 lo spettacolo teatrale L'amico del Casanova per voce narrante e pianoforte. Residente a Barcellona, Sara si dedica anche all'insegnamento del pianoforte e alla divulgazione della cultura della musica classica.

Formulario di contatto

1 centesimo di Euro per aiutare i 110.000 italiani del nostro Distretto Consolare

È con enorme orgoglio che posso affermare che quanto promesso già nel 2020 si è finalmente concretizzato in un atto concreto, la richiesta di finanziamento 2021 al Ministero degli Esteri per un importo pari ad un CENTESIMO DI EURO in totale.

Il nostro Com.It.Es è riuscito ad aiutare nel 2020 circa 6000 persone, connazionali residenti nel nostro distretto e lo stesso ci accingiamo a fare nell’anno 2021 in corso.

Gli italiani iscritti all’AIRE del Consolato Generale di Barcellona sono già oltre 110.000, ed il loro numero è tuttora in fortissimo aumento con diverse provenienze territoriali, Italia, Argentina e Venezuela in primis…. (continua)